Terrasini piace ai tour operator


Sempre più operatori del settore “interessati”a Terrasini. Grazie soprattutto alla nuova immagine di un paese oggi pulito e accogliente. La strada verso un turismo di qualità sembra essere tracciata.

tour operator

Il gruppo dei tour operator col sindaco nella nuova Piazza Duomo

Che Terrasini sia a un passo da quella tanto decantata inversione di tendenza è dimostrato anche e soprattutto dall’interesse che operatori del turismo stanno avendo da qualche tempo a questa parte nei confronti del nostro paese.

Terrasini è cambiata, questo è un dato di fatto. È cambiata a cominciare da aspetti fondamentali come il decoro urbano. Puoi avere tutte le strutture alberghiere che vuoi e il mare più bello del mondo. Ma se passeggiando per il paese incroci discariche a cielo aperto qua e là, incuria e intere zone in stato di abbandono, di turismo non vale la pena nemmeno parlarne.

tour operator 2

Riserva di Capo Rama

Lo ha capito l’attuale amministrazione guidata da Giosuè Maniaci che sin dai primi giorni al governo del paese ha messo in pratica una serie di interventi ordinari e soprattutto straordinari per la pulizia delle strade, per l’arredo urbano, per il recupero di quelle zone (la Villa san Giuseppe, il Villaggio dei Pescatori, la Villa a Mare, la zona portuale) che erano abbandonate all’incuria. Merito anche delle trovate dell’assessore al Turismo Vincenzo Cusumano. Le sue installazioni artistiche, spesso oggetto di critica, hanno comunque riacceso l’interesse a determinati angoli di Terrasini.

E il merito va anche ai volontari, terrasinesi che ogni sabato mattina si sbracciano spinti solo dall’amore per il proprio paese. Insomma, un mix vincente che ha attirato l’attenzione, come dicevamo, di operatori del settore che vedono in Terrasini un sito attraente da proporre ai turisti. Il salto di qualità, insomma, che Terrasini merita e che aspettava da tempo.

Ieri, per esempio, attraverso il tour operator Wonderful Italy, gli istruttori di yoga della rete Yoga like a local, provenienti da diverse parti del mondo, rimasti affascinati dalle bellezze di Terrasini, hanno deciso di effettuare una seduta nei pressi del lungomare.

Quello con il tour operator  è stato un primo contatto in vista di possibili collaborazioni future, che comprendono una serie di attività di promozione del territorio e di servizi turistici. L’amministrazione comunale, in testa il sindaco e gli assessorati al turismo e alla cultura, sta seguendo con molta attenzione l’ipotesi di una cooperazione con figure professionali, anche attraverso protocolli di intesa con le realtà di promozione turistica che già operano sul territorio.

La strada verso un turismo di qualità per Terrasini sembra davvero essere aperta.

tour operatur 3


 

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
copertina scienziati
Piccoli scienziati crescono. Oggi a Terrasini inizia il “Mese della Scienza”

«Grazie al team di Pleiadi, che ha dato l’opportunità di sperimentare e toccare con mano». Le parole di Samantha Cristoforetti, una...

Chiudi