SARAJEVO 1914: Quei Due Colpi Che Cambiarono La Storia Del Mondo


Associazione Officina Rigenerazione e
CasaMemoria “Felicia e Peppino Impastato”
Presentano il film-documento “SARAJEVO REWIND”
di Eric Gobetti e Simone Malavolti.

GIOVEDÌ 24 ore 21.00
Ex Casa Badalamenti, Corso Umberto, Cinisi


L’importante iziativa storico-culturale, che nasce da una proposta del Prof. Giorgio Spinosa, vedrà la presenza dello storico Eric Gobetti coautore con Simone Malavolti del FILM DOUMENTO “SARAJEVO REWIND” e di altre numerose ricostruzioni storiche a cavallo fra i due conflitti mondiali. «Un’occasione – dice Giorgio Spinosa – per riflettere sulla tragedia della Grande Guerra e sull’Europa contemporanea».


EVENTI  a cura di Evelin Costa


 

sarajervoGavrilo Princip era il rivoluzionario bosniaco autore materiale dell’attentato di Sarajevo in cui uccise con due colpi di pistola il 28 giugno 1914 l’arciduca erede al trono austro-ungarico Francesco Ferdinando (Franz Ferdinand) e la moglie Sofia.

Princip apparteneva al movimento Mlada Bosna (Giovane Bosnia), all’interno del quale si distinse per il suo estremo nazionalismo jugoslavo. L’attentato di Sarajevo – è bene ricordare – rappresentò il pretesto dell’Impero austro-ungarico per dichiarare guerra alla Serbia, divenendo quindi il casus belli della Prima Guerra mondiale.

locandina sarajevoOggi, 100 anni dopo, cosa rimane di quel mondo, cosa rimane della memoria di questi due protagonisti della storia del Novecento?

Da Vienna e da Belgrado a Sarajevo, due viaggi fra nazioni, nazionalismi e realtà politiche sovra e pluri-nazionali. Due viaggi attraverso un secolo, nel cuore dell’Europa di ieri e di oggi.

gobetti-300x200

Eric Gobetti

I colpi sparati dallo studente serbo, dunque, un casus belli che i due storici Eric Gabetti e Simone Malavolti hanno riprodotto partendo dalle origini dei protagonisti. Un’avventura da cui nascono un film autoprodotto e autofinanziato: “Sarajevo Rewind 2014/1914”, e l’omonimo libro, pubblicato da Miraggi Edizioni. Un roadmovie storico – come lo definiscono gli autori – in cui Gobetti e Malvolti vestono rispettivamente i panni di Franz Ferdinand e Gavrilo, per analizzare dal punto di vista geografico e sociologico l’episodio che accese la miccia del conflitto mondiale e che – aggiungiamo noi – costituirono le premesse della nascita del fascismo e di tutto quello che ne conseguì.


*Eric Gobetti è uno storico, autore di libri e documentari sulla storia della Jugoslavia e della sua occupazione da parte dell’Italia. Ha realizzato per RaiStoria la trasmissione in tre puntate La Divisione Garibaldi e il documentario Partizani. La Resistenza italiana in Montenegro. È autore di Alleati del nemico. L’occupazione italiana in Jugoslavia (1941-1943), 2013.

foto-turi-ture-3

Salvatore Palazzolo

UN INCISO: a proposito della Resistenza italiana in Jugoslavia vogliamo ricordare che un nostro concittadino, Salvatore Palazzolo (detto Turi Turè), fu tra i partigiani Jugoslavi guidati dal leggendario Maresciallo Tito contro gli occupanti fascisti italiani e nazisti. Per questo Palazzolo ricevette negli Anni Settanta dall’allora Governo Jugoslavo una onoreficenza per essersi particolarmente distinto in quella guerra di resistenza.


 

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *