A TERRASINI È GIÀ NATALE. A CINISI ANCORA NON SI SA


Terrasini accende il Natale con l’albero “Radici”. Niente luci e albero invece a Cinisi. “Ditta vincitrice della gara poco seria”, dice il sindaco Palazzolo. Ma la gara risulta essere andata deserta …

ALBERO 1


di Franco Cascio


 

“Radici”. È il titolo dell’albero di Natale acceso ieri sera in piazza Duomo a Terrasini nel giorno dell’Immacolata. Un albero tradizionale addobbato con oggetti che richiamano la cultura materiale siciliana. Un omaggio alle origini come spiega meglio l’assessore al Turismo Vincenzo Cusumano, ideatore dell’installazione messa in piedi grazie alla collaborazione di ditte e singoli cittadini terrasinesi: «Le nostre radici sono i simboli e i colori del folklore di un evento unico al mondo: la Festa di li Schetti. E con questi abbiamo voluto dare nuova veste all’albero della piazza. Il Natale terrasinese edizione 2018, quindi, si presenta all’insegna della tradizione siciliana seguendo il filone della grafica con cui abbiamo dato identità a vari luoghi del territorio».

Un ritorno alla tradizione, quindi, dopo le installazioni innovative degli anni passati che, se da un lato avevano suscitato polemiche, dall’altro avevano anche attirato curiosità e attenzione da parte di media nazionali e visitatori. «Ve lo dovevo un albero tradizionale», ha detto Cusumano nel corso della manifestazione di accensione dell’Immacolata rivolgendosi ai cittadini di Terrasini.

albero 2Niente albero e niente addobbi invece a Cinisi, quindi niente atmosfera natalizia. «E niente movimento per le strade del paese – aggiunge il presidente del consiglio comunale Giuseppe Manzella Un danno ai commercianti che aspettano le festività natalizie per rilanciare le loro attività».

Se andrà bene, se ne parlerà la prossima settimana, a pochi giorni ormai dal Natale. Il motivo lo spiega il sindaco Giangiacomo Palazzolo su Facebook: «La ditta non ha rispettato termine di consegna di luminarie ed altro. Siamo costretti a nuova gara. La ditta è poco seria». Il sindaco quindi addossa le responsabilità alla ditta vincitrice di una prima gara, visto che ne annuncia una seconda. Ma non è molto chiaro di quale ditta si tratti e soprattutto di quale gara, se si considera che con determina di una settimana fa si rende noto che la gara “per la fornitura di luminarie e arredo natalizio” è andata deserta! Insomma, un magico mistero natalizio in quel di Cinisi …

delibera deserta


 

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
PATERNA 2
IMPIANTO RIFIUTI PATERNA: IL TAR LO CONGELA E TERRASINI RESPIRA PULITO

FRA SEI MESI LA SENTENZA DEFINITIVA Oggi Terrasini si è svegliata con una buona notizia: il Tar congela l'autorizzazione alla...

Chiudi