TERRASINI. È SEMPRE PIÙ SOTTOPASSAGGIO

Pubblicato avviso di gara per la progettazione definitiva della tanto attesa opera. Il sindaco: «Cambierà il volto del paese. Incomprensibili attacchi e critiche dall’opposizione. Finalmente si realizza un’opera necessaria per l’intera collettività». Intanto venerdì prossimo il Sindaco incontrerà i cittadini in Piazza Duomo.

copertina sottopasso

di Franco Cascio


Un altro importante passo per il sottopasso. Gioco di parole d’obbligo per annunciare l’importante novità che riguarda la realizzazione dell’opera sempre più necessaria per il territorio di Terrasini. Quel sottopassaggio che non è mai andato oltre la mera promessa da campagna elettorale e che per la prima volta comincia invece a concretizzarsi grazie al finanziamento complessivo di 1.800.000 euro del progetto PA 17725 – Sistemazione e messa in sicurezza del sottopasso di Terrasini, inserito nel “Patto per lo sviluppo della Regione Siciliana” approvato con delibera d Giunta Regionale nr. 366/2017.

La novità di questi giorni, appunto, è la pubblicazione sul sito del Commissario di governo per il dissesto idrogeologico nella Regione Siciliana dell’avviso di gara relativo alla sistemazione e messa in sicurezza del sottopasso di Terrasini. Nello specifico, la procedura riguarda “l’affidamento dell’appalto dei servizi di ingegneria consistenti in progettazione definitiva ed esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, studio geologico e direzione dei lavori”. L’affidamento – si legge nel comunicato stampa del Comune – avverrà mediante procedura aperta e con applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo. L’importo totale è di 161.185,66 euro e le offerte dovranno pervenire entro le ore 13,00 del 26 luglio 2018.

Tutte le spese – tengono a precisare da Palazzo La Grua – saranno coperte dalla struttura commissariale di governo. In pratica, costo zero per il Comune.

«Si tratta di un’opera indispensabile per il nostro paese», dice il sindaco Giosuè Maniaci che sulla vicenda sottopasso ha dovuto anche incassare le critiche dell’opposizione consiliare che non ha risparmiato attacchi – sia in aula che sui social – e si è finora mostrata abbastanza scettica sia sulla realizzazione finale dell’opera che sulla reale sussistenza del finanziamento.

«Anziché polemiche e critiche ci aspettavamo un sostegno da parte di tutte le forze politiche visto che stiamo parlando di un’opera che riguarda l’interesse di tutti i cittadini. Cittadini che da decenni aspettano il sottopassaggio, una via di fuga, soprattutto in caso di emergenza, considerato che il nostro paese è circondato dalla linea ferrata e la viabilità in entrata e in uscita è condizionata dai passaggi a livello. A tal proposito, mi preme ricordare che l’argomento sottopassaggio non è mai stato nemmeno sfiorato dalle amministrazioni passate, se non come abusato proclama da campagna elettorale», mastica amaro il Primo cittadino.

«Il comune aveva solo uno studio di fattibilità, oggi la struttura commissariale ha finanziato un intervento per un’opera pubblica a impatto zero per le tasche dei terrasinesi. Il sottopassaggio prevede di collegare la zona esterna del territorio comunale con lo svincolo autostradale. Un’opera che permetterà di cambiare volto al paese», aggiunge Maniaci.

Intanto venerdì prossimo alle 21.30 in Piazza Duomo, il sindaco, insieme alla sua giunta e ai consiglieri comunali, illustrerà ai cittadini l’attività svolta nel corso del suo secondo anno di mandato.


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

Leggi articolo precedente:
piazza dall'alto 2
«SOTTO ASSEDIO». A scriverlo il Portavoce del “Comitato Centro Storico Terrasini”

Alla nota, qui di seguito pubblicata, giunge la piena solidarietà di altre Associazioni che operano nel territorio.

Chiudi