Mostra di Pittura. Antonella Affronti coi suoi “Sorsi di Mare” domenica 24 al Margaret Cafè


La Mostra, promossa dall’Associazione Asadin con la collaborazione di Evelin Costa, si terrà Domenica 24 Giugno alle ore 18.30. Presentano Vinny Scorsone ed Evelin Costa. Fra le suggestive opere esposte alcuni scorci della costa terrasinese.

affronti


EVENTI
a cura di Evelin Costa


 

Note tratte dal Comunicato Stampa
1140546283Antonella Affronti nasce e opera a Palermo. Inizia la sua attività nel 1981, da un’indagine del reale con impronta vagamente impressionista per opere che si distinguono come “fluttuazioni dello spazio e della luce”. Nel ciclo “Trasparenze” ( ‘94 – ‘97 ) la sintesi coloristica si fa più consapevole, le pennellate si allungano il tratto si assottiglia indagando i soggetti più da vicino. Dal 1999 al 2006 è il ciclo degli “ Spiragli, Abissi d’energia , Fluide armonie , Vibranti policromie”  ; qui le pennellate  diventano nastri che avvolgono , il colore si fa corposo il soggetto pretesto per addentrarsi nella materia. Tra il 2007 – 2016 vengono acquisite sue opere dalla Pinacoteca di Chateau Des Rèaux in Chouzè sur Loire ( Francia ); dalla Fondazione La Verde – La Malfa  in San Giovanni La Punta (CT), dalla Pinacoteca del Castello in Carini (PA), dal Museo Diocesano di Monreale, dal  Museo degli Angeli, Sant’Angelo di Brolo (ME), dall’Istituzione Francesco Carbone Ficuzza (PA ), dalla Curia Arcivescovile (PA). Fino al 2009 sono le “Mutazioni” forme che non trovano pace, che ardono di impeto. Nel 2009 alla fondazione La Verde – La Malfa è la performance per l’opera Solstizio d’estate, e la partecipazione al Graffiti Dey con il totem “Mutazioni della pietra”. Sono del 2011 le mostre “Made in Sicily” a Catania e a Palermo. Del 2015 la sua monografia in occasione della mostra “Diario segreto” alla Galleria Studio 71, Palermo. E’ del 2018 per la mostra “le opere di misericordia” l’acquisizione  di “dar da mangiare agli affamati” all’arcivescovo di Palermo che farà itinerare questa mostra attraverso le chiese più belle di Palermo e non solo,  tra cui la Cappella Palatina.
Sue opere figurano in Italia e all’estero presso collezionisti e musei.


 

cala rossa III acrilico su cartone pressato cm 30 x 30 anno 2018

Cala Rossa III. Acrilico su cartone pressato cm 30 x 30 anno 2018

«Antonella Affronti – scrive fra l’altro Evelin Costarealizza una serie di opere pittoriche dedicate al mare che la stessa artista definisce “schegge o scatti” che immortalano momenti di gioia e relax vissuti al mare. Il mare è metafora di infinito, sia nella sua dimensione spaziale che temporale. Si fa simbolo universale della vita, è illimitato, immenso, in continuo movimento ed evoluzione e al contempo riesce a portare alla luce flash temporali, ricordi, speranze, memorie di vita vissuta (….) Antonella Affronti mette in scena i panorami più belli della costa siciliana, le scogliere di Cala Rossa a Terrasini, le saline di Trapani o Marsala, le spiagge dorate, le barche che con i loro colori vivaci pennellano il mare dei porticcioli nostrani, un’isola lontana e gorghi nel mare, albe o tramonti, onde lievi che parlano, luci riflesse (…)».

E Vinny Scorsone da parte sua fa notare come «(…) Un profondo senso di pace traspare dalle opere realizzate per la mostra “Sorsi di mare” esposta a Terrasini.Tanti piccoli dipinti ricompongono una visione di insieme che ben si presta alla citazione, nel titolo dell’esposizione, di una frase di Virginia Woolf estrapolata dal suo libro “La camera di Jacob” (Un sorso di mare in una coppa perde il suo lume non altrimenti che una seta). Non di “sorso” si discute, però, in questo caso, bensì di sorsi, poiché le “percezioni” sono molteplici (…)».


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

un-anno-da-sindaco
Maniaci a tu per tu con i cittadini. Domani sera in Piazza Duomo

È confermato. Domani sera (venerdì) alle 21.30 il Sindaco  di Terrasini Giosuè Maniaci, a due anni dal suo insediamento, ripete...

Chiudi