Cinisi, Le Catacombe Di Santa Fara e l’Ing. Giovanni Evola Che Le Riportò Alla Luce

 


WhatsApp Image 2018-04-05 at 14.03.56L’appuntamento culturale, con i suoi momenti musicali e canori, che ruoteranno attorno alla presentazione del libro “La Chiesa di Santa Fara e le sue Catacombe” dell’Arciprete Don Antonio Ortoleva, si terrà LUNEDÌ 9 aprile alle 19.00 nell’antico Duomo di Santa Fara. Ma l’evento inevitabilmente richiama alla memoria la generosa figura dell’Ing. Giovanni Evola, scomparso improvvisamente nel giugno del 2000 all’età di 48 anni.

giovanni evola

L’ing. Giovanni Evola

 

 

Fu lui il principale artefice con l’allora Mons. Cusumano, dei lavori che trassero fuori dagli angusti cunicoli sotto la cattedrale e sotto l’ex Convento dei Benedettini (il Municipio) una enorme quantità di detriti accumulatisi nei secoli. Opera indispensabile che portò alla luce un patrimonio culturale e storico di notevole importanza. Ne andava orgoglioso e in quei mesi di duro e intenso lavoro tutti notarono nei suoi occhi una straordinaria luce.

Giovanni Evola, dopo alcuni anni da quella memorabile opera di recupero (era uno strenuo difensore delle tradizioni popolari e un attento cultore della storia locale), non aveva esitato a tuffarsi nelle fredde acque del porto per salvare un turista in procinto di annegare. In quei giorni, su un incarico ricevuto dalle due Amministrazioni civiche, stava ultimando fra le banchine i rilievi sull’impatto ambientale per il PRG consortile del porto. Forse la tensione emotiva di quel salvataggio, la fatica estrema condensata in quegli attimi, ne determinarono la morte improvvisa un paio di giorni dopo. Una vita andava via e una si salvava grazie alla sua generosità. La notizia suscitò una immensa commozione non soltanto a Cinisi. Ancora giovane, di bello aspetto, generoso, intelligente e sempre disponibile, Giovanni amava il bello ed era un ambientalista d’istinto. Come dimenticarlo?

 

WhatsApp Image 2018-04-05 at 14.21.57


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

Leggi articolo precedente:
sindaco in auto
IL SINDACO DI TERRASINI: «Sul depuratore ristabilire l’informazione corretta» (video)

  Alla vigilia dell'Assemblea ATI (Ambito Territoriale Idrico) di domani pomeriggio a Palermo, e a poche ore dal preannunciato Consiglio...

Chiudi