73° DELLA LIBERAZIONE. Terrasini durante la guerra nei ricordi del Comunista Pino Di Stefano, memoria storica della Sinistra terrasinese (video)

 


Nel breve video che vi proponiamo, Pino Di Stefano si sofferma sul 1943 con lo sbarco degli anglo-americani in Sicilia.
Egli nel 2013, quando accettò volentieri di raccontare dinanzi all’obiettivo (quasi cento ore in tutto) aveva 85 anni; oggi ha superato i 90, mantenendo intatta la memoria e la straordinaria freschezza narrativa.

COPERTINA 25 APRILEChi è Pino Di Stefano, si chiederanno i giovani. Oggi ultranovantenne, oltre ad essere stato insieme col padre un valentissimo maestro nella sartoria artigianale dell’intera provincia, egli resta sicuramente una lucida testimonianza in loco di quel che fu la Sinistra e, segnatamente, il Partito Comunista italiano cui aderì diciottenne, divenendone insieme col padre uno dei dirigenti provinciali.

I suoi ricordi, fissati in un lunghissimo video realizzato nel 2013 nell’arco di alcune settimane, ripercorrono tutto l’arco delle vicende politiche che attraversarono Terrasini e la provincia dal 1945 fino agli anni Ottanta, soffermandosi, pur brevemente, sulla vita della popolazione terrasinese durante e nell’immediato dopo guerra.

Una preziosissima mole documentaria, dunque, cui occorrerà dare quanto prima organicità.
Noi abbiamo estrapolato per i nostri lettori questo triste periodo in occasione del 73° anniversario del 25 Aprile che segnò la Liberazione dalla occupazione nazista e la conseguente fine del regime fascista.

A Terrasini, come del resto in tutta l’Isola, le popolazioni non vissero le tremende tragedie del centro-nord Italia anche se, va qui ricordato, molti furono i terrasinesi che contribuirono, insieme con innumerevoli siciliani, alla lotta partigiana, imbracciando le armi contro l’occupante nazista e la così detta Repubblica-fantoccio fascista di Salò, agli ordini dei nazisti.
Ricordiamo un caduto terrasinese, Giacomo Saputo, fucilato nel tolentinese dai nazifascisti, e Pietro Galati, che ricevette la Medaglia d’Argento al Valor Militare della Resistenza.

IL VIDEO


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

,
Leggi articolo precedente:
OperaPia Cinisi-2
Cinisi, che fine ha fatto l‘Opera Pia?

Torniamo a parlarne perchè la Procura di Palermo - per quanto se ne sappia - indaga da mesi sulla gestione...

Chiudi