«DISACCORDI PER UN ACCORDO». Arianna Fiorenza (Pd) sull’opposizione in Consiglio

 


Riceviamo e volentieri pubblichiamo la seguente presa di posizione della Consigliera comunale del Pd Arianna Fiorenza.

fiorenza

La consigliera Arianna Fiorenza

Nella seduta del consiglio comunale svoltasi l’altro ieri l’opposizione, nell’intento di trovare un accordo sul voto in merito al compenso dei revisori, si è ritrovata inevitabilmente in disaccordo (d’altronde che accordo occorre trovare sul compenso di figure professionali quali i revisori dei conti?). Caduti nel paradosso di un accordo/disaccordo, l’opposizione ha abbandonato l’aula facendo venire meno il numero legale e favorendo il rinvio della seduta al giorno successivo senza neppure motivare l’abbandono dell’aula.

Nella seduta di ieri ho pertanto invitato l’opposizione a motivare non a me, ma ai cittadini, le sue scelte politiche. Ogni consiglio comunale costa 1000€ al nostro ente; per questo motivo la sottoscritta ha ieri rinunciato al COMPENSO della seduta consiliare e ha invitato i consiglieri a fare altrettanto, ricevendo un netto rifiuto.

Ancora una volta invito i consiglieri di opposizione a trovare un accordo non tra loro e contro l’amministrazione, ma a favore dei cittadini. I teatrini non producono nulla di buono.

 

Abbiamo poi discusso di due project financing: l’ampliamento, la gestione e la riqualificazione ambientale dell’area destinata a discarica per rifiuti speciali inerti in contrada Ramaria e la realizzazione di un forno crematorio presso il nostro cimitero.

Ancora una volta di fronte alla politica del “non s’ha da fare” a priori, ancor prima lo studio dei suddetti progetti, ho ribadito la necessità di prendere in considerazione queste grandi possibilità che oggi giungono al comune di Terrasini.

Il primo progetto favorirà un introito annuale di 130.000€ oltre alla riqualificazione ambientale di un luogo confiscato alla mafia, la creazione di un parco urbano e un minor rischio idrogeologico.

Il secondo progetto (creazione di un forno crematorio) rappresenta un grande passo di civiltà nel nostro territorio: oltre a maggiori introiti per il nostro comune, la comunità avrà la libertà di scegliere!

Diritti, civiltà e libertà di scelta rappresentano i principi del Partito democratico.

Abbiamo poi votato all’unanimità la mozione proposta dal consigliere Deak in merito ai maggiori controlli da attuare sugli sversamenti presso il porto di Terrasini e l’adozione di misure correttive a favore del l’igiene e della salute pubblica.

Fortemente dispiaciuta per non essere stata coinvolta nella firma della mozione (probabilmente si intende favorire un accordo M5S e Forza Italia), ho comunque votato la proposta perfettamente in linea con le azioni politiche adottate dall’amministrazione.

Invito il sindaco e l’amministrazione ad andare avanti come hanno fatto finora, cogliendo i suggerimenti del consiglio comunale. In un anno e mezzo di legislatura siamo arrivati laddove altri si sono fermati.

Continuiamo oltre il mero ostruzionismo che non giova a niente e nessuno, né tanto meno ai cittadini».

Arianna Fiorenza
Consigliera com. del Partito Democratico


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

aula consiglio 3
CRONACA CONSILIARE. L’opposizione abbandona l’Aula e il Consiglio salta

  Una parte dell'opposizione (4 su 8 presenti) abbandona l'Aula e salta il numero legale. Seduta rinviata a stasera. Inizia...

Chiudi