SPESE PER FESTE E SPETTACOLI: l’opposizione accusa: «Preoccupa il ricorso continuo alla “somma urgenza”»

 


penna-e-calamaioUn comunicato che è una dichiarazione di guerra. Ad emetterlo l’opposizione consiliare al completo. Sotto accusa le spese per spettacoli e feste da un anno a questa parte. A firmarlo gli otto consiglieri dell’opposizione Gianfranco Puccio, Maria Antonietta Galati, Dario Giliberti, Antonio Militello, Nicola Ventimiglia, Giuseppe Caponetti,Grazia Ventimiglia ed Eva Deak. Vediamo di che si tratta.

consiglieri-opposizione

I consiglieri dell’opposizione. Non compare la consigliera Deak, che pure ha firmato il comunicato odierno. (foto di repertorio)

Ma ecco il COMUNICATO, che non abbisogna di ulteriori commenti. Già la sua apertura non lascia dubbi sull’affondo che, sia pure indirettamente, chiama in causa l’assessorato allo Spettacolo. 

Denaro pubblico sperperato in feste, si passi ai fatti e non alle vetrine elettorali.

A Terrasini è finita a tarallucci e vino”. È il monito di protesta lanciato dai gruppi consiliari di
opposizione che contestano una gestione scellerata delle risorse pubbliche.

Siamo l’unico paese che senza lo strumento del bilancio di previsione riesce a spendere per feste e sagre di ogni tipo.
Pensiamo soltanto ai 56.000 euro di fondi comunali spesi per le feste degli Schietti e di San Pietro che stridono fortemente con un comune in difficoltà economiche, costretto, a detta dell’amministrazione stessa, a tagliare proprio in quei mesi le ore, al già precario personale contrattista.

Praticamente un’estate senza vigili urbani ma con i Cugini di Campagna costati ai Terrasinesi 15.000 euro, con tutti i problemi di sicurezza e ordine pubblico che ne conseguono. Ma ciò che ancor di più preoccupa è il ricorso continuo allo strumento della somma urgenza e degli affidamenti diretti per la più svariata tipologia di interventi, con buona pace delle gare e delle concertazioni pubbliche.

I soldi quindi non ci sono ma si trovano quando serve o quando si vuole. E qui entrano in gioco anche generose sponsorizzazioni di privati, sembra non documentate in maniera dettagliata come la trasparenza gestionale ed istituzionale imporrebbe ( ma su questo ci riserviamo delle apposite interpellanze, così come sull’utilizzo della tassa di soggiorno).

Al di là dell’impagabile e ammirabile impegno dei comitati delle feste, che non finiremo mai di ringraziare, riteniamo assolutamente pericolosa la modalità di gestione delle risorse pubbliche da parte dell’amministrazione, ormai concentrata esclusivamente sull’apparire e, in attesa ormai da mesi di una relazione dettagliata delle spese economali, ci impegneremo ad esercitare in maniera ancora più attenta il ruolo di controllo che la carica di consiglieri comunali impone, sperando che le risorse economiche non servano come vetrine elettorali autoreferenziali, ma venga messa mano alla realizzazione e definizione di opere concrete che troverebbero l’appoggio e il sostegno di tutto il consiglio comunale.

Gianfranco Puccio, Maria Antonietta Galati, Dario Giliberti, Antonio Militello, Nicola Ventimiglia, Giuseppe Caponetti, Grazia Ventimiglia, Eva Deak


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ventimiglia copertina 2
ELEZIONI REGIONALI. Grazia Ventimiglia, Terrasinese, Candidata Con Forza Italia

  Torniamo ancora sulle prossime regionali questa volta per parlare della consigliera GRAZIA VENTIMIGLIA. E così Terrasini si scopre "improvvisamente"...

Chiudi