NOCELLA: i sindaci e le associazioni si incontrano per avviare un’azione comune. Un servizio del 1984 comparso su “Terrasini oggi”

 


I sindaci e le associazioni si incontrano. Sarà una tappa fondamentale? Il punto interrogativo è legittimo a rileggere alcuni passaggi della quarantennale battaglia condotta attorno alla Baia di San Cataldo. Ci aiuta a capire meglio il servizio (uno dei tanti) del 1984, ripescato nel nostro archivio, pubblicato sul nostro giornale quand’era in formato cartaceo. È deprimente constatare come, a distanza di 33 anni, nulla sia cambiato, anzi, forse peggiorato. Ve lo riproponiamo tale e quale in foto. Leggetelo, è un pezzo di storia politica che fa riflettere!

Intanto, tornando all’oggi, giovedì 28 settembre, presso la Biblioteca comunale di Terrasini, si incontreranno numerosi sindaci dell’Area del partinicese per capire e decidere come affrontare l’annoso problema del recupero della spiaggia di San Cataldo e del connesso disinquinamento del Nocella. Sindaci, associazioni e comitati di cittadini ripartono dalla prima stesura di una bozza di “Protocollo” stilata nel corso del primo incontro tenutosi lo scorso anno nel Municipio di Trappeto.

s. cataldo testo

Come è apparso ieri mattina la foce del Nocella dopo la forte pioggia della notte (foto F. Loria. In copertina foto di B. Alioto)

Sembrano decisi a mettersi alla prova spinti dall’onda lunga del variegato Movimento ambientalista che da decenni preme ai fianchi le innumerevoli amministrazioni che si sono succedute. In gioco l’angolo fra i più preziosi della costa occidentale dell’Isola. Al centro l’inquinamento criminale del Nocella, che periodicamente sversa veleni di ogni tipo nel mare di San Cataldo, non ultime le acque fognarie di numerosi Comuni viciniori.

Proprio ieri, all’indomani del forte acquazzone di sabato notte, in un articolo pubblicato su “I Vespri”, Antonio Catalfio scrive che «la pioggia nasconde sversamenti illegali di imprenditori criminali, ma stamattina l’odore era di fogna. Segno che i depuratori a monte sono andati in tilt. Scaricano sul Nocella i Comuni di Partinico, Montelepre e Giardinello e proprio ieri il sindaco di Montelepre Maria Rita Crisci aveva rassicurato che il depuratore comunale, gestito da un’azienda di Catania, funziona regolarmente e che le acque vengono monitorate. Il punto centrale – aggiunge Catalfio – è che non è più possibile che i comuni sversino le acque depurate su fiumi e canali, quando invece dovrebbero essere riutilizzate ad uso irriguo».
Come non essere d’accordo?! Ecco, questo è un altro aspetto che rende particolarmente complessa la soluzione del problema.

trappeto

Due momenti del precedente incontro a Trappeto il 14 febbraio 2016

Non vorremmo caricare di chissà quali attese e significati questo incontro del 28 che, forse per la prima volta, vedrà assieme numerosi i sindaci di Terrasini, Trappeto, Borgettto, Montelepre, Partinico e Giardinello. E forse non sarebbe stato male coinvolgere anche il sindaco di Monreale dal cui territorio origina il torrente. Ma va da sé: la macchina pare si stia rimettendo in moto e il fatto poi che si riprenda ad agire proprio alla fine di una stagione turistica e non soltanto nel suo bel mezzo, lascia ben sperare.

Il sindaco di Terrasini, per quanto ci riguarda, sembra aver preso coscienza del peso della questione e lo dimostra l’impegno profuso dalla sua amministrazione in questo scorcio di fine estate col rifacimento delle strade di accesso e dellapulizia del sito coi volontari e con i mezzi del Comune.

I cittadini che sanno veder lontano sono in tantissimi al suo fianco e, soprattutto, lo sono le associazioni, alcuni consiglieri in particolare, i comitati cittadini consapevoli del fatto che la riunione è il primo passo di un nuovo processo da cui difficilmente si potrà tornare indietro. Ma è anche il risultato di decenni di lotte, denunzie e iniziative di chi ama il territorio e non lo diffama, ma lo difende. Ed è anche un’occasione per ricordarci che le “cose” non accadono mai per caso.

IL SERVIZIO DI 33 ANNI FA

TESTATA


TERR. 1  ↓               ↓

terr 2


 

 


 

 

 


 

 


 


 



 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

san cataldo
La Foto Del Giorno. “LIBERATA”

  Questa mattina, come preannunciato nei giorni scorsi, un bel gruppo di volontari e di amministratori col sindaco di Terrasini...

Chiudi