IL SINDACO: «NO AI RIFUTI DI PATERNA». LO RIBADISCE A CHIARE LETTERE IN UNA NOTA DIFFUSA QUESTA MATTINA

 


In una nota pubblicata poco fa sulla pagina ufficiale del Sindaco, viene ribadita a chiare lettere la ferma contrarietà della Giunta alla realizzazione della “stazione di compostaggio-stoccaggio” prevista dal progetto di un privato in C.da Paterna-Zucco. La nota si conclude con un appello a tutte le forze politiche a fare fronte comune e a fare sentire la propria voce in maniera decisa giorno 13 settembre. «Noi ci saremo e continueremo a ribadire il nostro fermo NO!»

giosuè

La nota del Sindaco Dott. Giosuè Maniaci a nome dell’amministrazione tutta

In vista della conferenza di servizi di domani, proviamo a fare chiarezza sulla vicenda del centro di compostaggio e stoccaggio rifiuti al fine di riordinare le idee a qualche addetto ai lavori e dando le giuste informazioni ai nostri concittadini:

– il sottoscritto e tutta l’amministrazione si sono da subito battuti per avviare una vera raccolta differenziata anche al fine di contenere i costi esorbitanti del conferimento in discarica;

– per questo motivo ipotizzare un centro di “compostaggio” aveva avuto inizialmente una valutazione positiva (anche dal confronto con associazioni e movimenti era venuta questa indicazione);

– l’iter progettuale di un impianto di compostaggio nasce con “pareri”, rilasciati dall’ ufficio urbanistica, già nel 2013-2014-2015;

– la ditta si è rivolta alla Regione Siciliana (come prevede la legge) per avere una valutazione di impatto ambientale e ottiene un decreto di autorizzazione, successivamente la Regione invita il Comune ad una conferenza di servizi per i successivi provvedimenti e per le eventuali osservazioni e opposizioni;

– nel frattempo, nell’ottica della trasparenza e conoscenza degli atti amministrativi, ho invitato la ditta per un confronto – chiarimento con i cittadini, le associazioni, le forze politiche e da questo confronto e dalla successiva discussione in consiglio comunale sono emerse delle criticità, in primo luogo il fatto che oltre al compostaggio l’autorizzazione era anche per “stoccaggio di rifiuti”. Il consiglio comunale che in materia urbanistica è sovrano ha detto NO sia nella prima che nella seconda seduta consiliare, votando una mozione contraria, che il sottoscritto e la giunta hanno fatto propria;

– in tutte e due le conferenze di servizi dove siamo stati presenti insieme ai consiglieri ho ribadito con fermezza il NO della città di Terrasini alla realizzazione di questo tipo di impianto nel nostro territorio;

– in assoluta sintonia con il cartello delle associazioni e i consiglieri abbiamo dato seguito alla richiesta esplicitata in consiglio comunale di ritirare i “pareri” tecnici dati dall’ufficio urbanistica e dal suap e i pareri sono stati ritirati entro i termini di legge previsti;

– domani saremo nuovamente presenti e ribadiremo il nostro NO deciso e convinto alla realizzazione di questo impianto nel comune di Terrasini;

– è mia ferma convinzione che la vocazione del nostro paese è turistica e tale deve rimanere, connessa anche con lo sviluppo agricolo e agrituristico ed è sotto gli occhi di tutti che l’impronta che abbiamo dato sin dall’inizio del mio mandato vada in questo senso;

– durante l’ultimo consiglio comunale ho invitato tutte le forze politiche a fare fronte comune e a fare sentire la propria voce in maniera decisa giorno 13 settembre … quindi noi ci saremo e continueremo a ribadire il nostro fermo NO!


Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

copertina ambulanza
SOTTOPASSO FERROVIARIO: IMPORTANTE COMUNICATO VIDEO DEL SINDACO

  Ancora un passo avanti verso la realizzazione del tanto agognato sottopasso ferroviario che, almeno in parte, dovrebbe alleviare gli...

Chiudi