SEMAFORO GUASTO: GIÀ NUMEROSI INCIDENTI

 


Diversi cittadini ci segnalano la mancata riattivazione, a oltre 20 giorni dal guasto, del semaforo posto all’incrocio tra Viale Giuseppe Consiglio (scuola media), la Statale 113 e Via Gazzara. Gli stessi cittadini evidenziano come la mancata riparazione ha già causato alcuni incidenti per fortuna senza gravi conseguenze. Abbiamo chiesto spiegazioni al Comune. Ha risposto il Sindaco in persona.

viale consiglio

(Immagine tratta da “Google Earth Pro”)

Inoltre dagli stessi cittadini viene evidenziata la necessità di posizionare al più presto il “divieto di sosta” (a destra o a sinistra) sul primo tratto a salire di Via Gazzara. Infatti molto spesso numerosi veicoli di ogni dimensione, in sosta prolungata sia a destra che a sinistra della carreggiata, impediscono il regolare flusso del traffico, con pericolosi riflessi sulla stessa Statale.

Ritornando al “problema semaforo”, lo stesso sindaco, da noi brevemente interpellato, ci ha spiegato come stanno le cose (ma è normale che sia il Primo cittadino a rispondere anche su questi problemi? Riuscire a contattare gli uffici addetti è come vincere un terno al Lotto, senza parlare del centralino). Comunque …

Il semaforo  – ci ha spiegato il sindaco – si è guastato nel pieno delle ferie agostane, ed è già quanto dire. Gli stessi elettricisti del Comune, subito intervenuti, si sono dovuti arrendere avendo constatato che si era fusa una particolare scheda elettronica (fra l’altro settata con l’altro semaforo dinanzi l’ingresso della scuola). Sono state subito interpellate diverse ditte specializzate, chiedendone la pronta consegna, ma soltanto quella che a suo tempo installò l’impianto semaforico è stata in grado di reperire la scheda, ordinandola a sua volta. Si aspetta di giorno in giorno e non appena arriva – assicura il sindaco –  sarà immediatamente installata.


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

copertina emissioni sonore
L’A.R.P.A. nel Centro Storico a tuppertù coi decibel. Ora si fa sul serio

  La notizia, trapelata in questi giorni, rapresenta la prima vera risposta alle proteste e denunzie di questi ultimi anni...

Chiudi