CONSIGLIO COMUNALE: resoconto della Seduta di ieri, giovedì 3 agosto

 


Come preannunciato ieri, erano due i punti in discussione all’OdG:
1. Riapprovazione risultanze rendiconto di gestione esercizio 2014 – approvato con i voti della maggioranza, opposizione astenuta.
2.
Proposta deliberazione manufatti abusivi già acquisiti al patrimonio indisponibile del Comune. Vediamo in breve come sono andate le cose.
Intanto il 2° punto è statao rimandato a metà settembre.

aula consiglio per testoAssenti i consiglieri Dario Giliberti, Nicola Ventimiglia e Antonio Militello (opposizione). Della maggioranza unico assente il capogruppo del Pd Edorado Cammilleri (non si sa ancora per quanto, essendosi predisposto ad aderire – si dice – a una Formazione della Sinistra. Sarà vero?).

Sul primo punto (riapprovazione rendiconto gestione 2014) tutto fila liscio, tranne la rinnovata tirata d’orecchie del cons. Puccio alla collega di maggioranza Fiorenza colpevole di avere nel recente passato usato (su Facebook) un aggettivo “volgare”, non consono a una rappresentante politica delle Istituzioni. L’aggettivo incriminato (“truccati”) si riferiva ai “conti”, ai “rendiconti” e – poco ci manca – ai “resoconti”. Se l’incauta e inesperta consigliera avesse usato in luogo di “truccati” i più lievi e signorili “ritoccati” o “limati” e ancora meglio “rimodulati”, nessuno se ne sarebbe accorto e vivremmo tutti in armonia.

Per quanto concerne il secondo punto (“deliberazione manufatti abusivi” soprattutto sulla costa) siamo invece in pieno surrealismo pirandelliano-kafkiano. Da tempo immemorabile, infatti, ciclicamente se ne parla (e già questo è abbastanza) e ora, sol perchè l’autorità giudiziairia ne ha sollecitato la discussione e la conseguenziale decisione, viene portato in Aula il punto. Ogni volta c’è un inciampo, un cavillo, una dimenticanza, un refuso … e allora si rinvia. 

eva copertina

La cons. Deak

Spiega la consigliera Eva Deak: «Ci sono tre elenchi: il primo contiene tutte le particelle acquisite al patrimonio indisponibile del Comune. Questo elenco viene diviso in altri due: uno in cui vengono inseriti i manufatti che andranno in concessione e/o locazione ed l’altro in cui vengono inseriti i manufatti da demolire. Sostanzialmente ho rilevato molti errori nella trascrizione dei dati e nel collocamento delle varie particelle all’interno dei vari elenchi, omissioni di alcune particelle oppure la distribuzione di alcune particelle in entrambi gli elenchi: “locazione” e “demolizione”».

Il Segretario Generale dott. Ricupati, formalmente informato l’altro ieri dalla consigliera di queste osservazioni, ha avvertito il capoarea che ha provveduto alla correzione delle particelle, portando in Consiglio Comunale la proposta di deliberazione corretta, ma chiaramente non in discussione in quanto non disponibile alla visione dei consiglieri per il breve tempo disponibile.

L’opposizione si è compenetrata anche se resta il fatto che è incomprensibile come un ufficio così delicato (già sotto torchio) continui a mostrare queste falle o “refusi” che dir si voglia.

puccio

Il cons. Puccio

Il consigliere Puccio ha chiesto di mettere agli atti il verbale della seduta di consiglio di luglio 2016 in cui lo stesso chiedeva con forza che la tematica venisse approvata e non più rimandata.

 

 

CAPONETTI

Il cons. Caponetti

Il consigliere Caponetti ha proposto la creazione di un apposito “regolamento” per la gestione futura di quegli immobili di cui non è prevista la demolizione, ma solo l’acquisizione. La proposta è stata approvata all’unanimità anche se – osserviamo noi – l’eventuale ritardo nella redazione e approvazione di questo “regolamento” non dovrebbe in alcun modo pregiudicare la celere approvazione della delibera su manufatti abusivi.

Nunzio Maniaci

Il cons. Maniaci

Il consigliere Nunzio Maniaci ha proposto di rinviare la votazione, fissando un tempo massimo e chiedendo al capoarea tempi certi. Proposta approvata con la condizione che la proposta di deliberazione ritorni in Aula entro la metà di settembre.

La consigliera Deak, infine, ha fatto opportunamente scrivere a verbale che la documentazioni pervenga corredata dalle visure catastali, mappali e con i certificati di destinazione urbanistica di tutte le particelle proprio per consentire un controllo attento ed evitare ingiustizie e sbagli. La proposta è stata approvata all’unanimità.

Arrivederci a settembre, sempre che non venga deliberato di abolire questo mese.


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

CAMPANELLA 2
QUESTA SERA (giovedì 3) ORE 21 CONSIGLIO COMUNALE

  Nuova riunione del Consiglio dopo la tempestosa Seduta del 28 luglio scorso, da qualcuno definita "surreale", interrotta per la...

Chiudi