«Spacco bottiglia, taglio tua gola». I Rumeni secondo Di Maio

 


Non c’è pace fra le stelle tanto che ci sarebbe da girarla in satrira se non si trattasse di questione alquanto seria.

Questa mattina eravamo nell’Aula consiliare di Terrasini dove era in corso la Seduta prevista. Stava parlando in quel momento (vedi le coincidenze della vita) la consigliera Eva Deak (M5S). Ad un certo punto è arrivata sul nostro cellulare una strana immagine. Sul momento abbiamo pensato al solito scherzo. Una rapida verifica. Risultato: autentica! Eccola:

di maio

Avremmo archiaviato questa con le innumerevoli altre perle che discendono dal firmamento se non fosse che a Terrasini, in Consiglio comunale, siede una Signora di origini rumene, da tempo cittadina italiana (parla l’italiano meglio di un italiano) eletta da cittadini italiani nel M5S (nel giugno 2016 candidata a sindaco di Terrasini). La consigliera – va anche detto – svolge in modo molto dignitoso e puntuale il suo compito e, soprattutto, c’è da aggiungere che mai ha minacciato i suoi avversari politici con frasi come queste: «Se non stai zitto spacco bottiglia e taglio tua gola».

Avremmo voluto chiederle, ma non ce ne è stato il tempo: «Gentile Signora Deak, lei che è di origine rumena ed è stata eletta in un Consiglio comunale della Repubblica italiana quale rappresentante del M5S, che ne pensa della dichiarazione del parlamentare, vice presidente della Camera, Luigi Di Maio, alto esponente dello stesso Movimento cui lei appartiene?».

Non c’è stato il tempo – dicevamo – ma siamo sicuri, ben conoscendo la sua spiccata autoironia che ci avrebbe risposto: «Se Di Maio non sta zitto spacco bottiglia e taglio sua gola».


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

3 comments on “«Spacco bottiglia, taglio tua gola». I Rumeni secondo Di Maio
  1. Prima di fare il copia ed incolla sulle notizie taroccate sul vostro giornale sarebbe opportuno verificare le notizie “vedi il post lanciato da Giuseppe” per non imitare i giornal………….ai della Repubblica post ed altri, fareste un favore alla vostra correttezza e alla verità. Grazie

    • Non comprendiamo a quale copia-incolla si riferisca il nostro gentile lettore. Forse a quello dei cervelli mandati all’ammasso da Di Maio e associati? Cosa c’entra il quotidiano “la Repubblica”? Intanto l’immagine di copertina da noi utilizzata è de “La Stampa” di Torino e il post pubblicato su FB è di Luigi Di Maio, non certo “costruito” da noi. Non avremmo ripreso le ennesime idiozie questa volta contenute in quel post di quel razzista che è Di Maio (lui di origini fasciste), se non fosse per il fatto che una GRILLINA della prima ora, di origini rumene, siede – unico caso in Italia – nel Consiglio comunale di Terrasini.

Comments are closed.

Leggi articolo precedente:
CONSIGLIO COMUNALE 2
CONSIGLIO COMUNALE MERCOLEDÌ 12

  Dieci e tutti importanti i punti inseriti all'Ordine del Giorno della Seduta di MERCOLEDÌ  12 APRILE ALLE ORE 10.00...

Chiudi