Le “diversità” della “Imago Sicilia” ovvero quando l’inclusione e l’abbraccio ci rendono migliori

 


A sostenerlo le rappresentanti di “Imago Sicilia”, l’Associazione culturale Onlus che fa delle diversità un valore aggiunto, il motore principale della sua azione. Alla base un progetto che, appunto, mette al centro l’integrazione. “Integrazione è cultura”, così è scritto nella locandina che traccia il filo dell’ambizioso progetto cadenzato in tre domeniche a partire da DOMENICA 30 APRILE. Gli altri due appuntamenti a maggio e a giugno.

IL PROGRAMMA

locandina imago sicilia

logo imagoTutti in piazza, dunque, tutti in strada, nelle piazze, nei luoghi di aggregazione sociale, Palazzo d’Aumale compreso.

Una nutrita serie di iniziative di forte impatto culturale e ideale, che dispiega una notevole carica umana e socio-educativa. Una intera giornata, quella di domenica prossima  – la prima delle tre –  dedicata soprattutto ai giovani disabili.

associazione-albaL’Associazione onlus “Alba” di Terrasini è coinvolta nella iniziativa con la realizzazione, nella mattinata, di attività di laboratorio. L’Associazione, guidata da Monica Messina insieme con numerose altre mamme, non è la prima volta che mette pubblicamente al centro la problematica della diversità.
Anche le scuole, con in testa l’Istituto comprensivo Giovanni XXIII, parteciperà con gruppi di alunni che stanno preparando dei manufatti specifici da esporre nell’ex Antiquarium comunale.

palazzo d'aumaleConcluderà la densa giornata lo spettacolo teatrale della Compagnia “Teatrialchemici”, che metterà in scena “Desideranza” nel Palazzo d’Aumale, sede del prestigioso Museo regionale, a cura dei bravissimi Luigi Di Gangi e Ugo Giacomazzi.

arianna e lia

Arianna Fiorenza e Lia Siragusa

«Razzismo-esclusione sono il binomio dell’ignoranza ― ci spiegano Lia Siragusa e Arianna Fiorenza. Lia Siragusa, presidente dell’Associazione “Imago Sicilia”, aggiunge: «A cadenza mensile, per tre mesi,  una iniziativa con un tema diverso, ma sempre all’insegna della integrazione. Una spinta in più  a leggere con intelligenza e spirito critico il mondo che ci circonda».

Il 28 maggio sarà affrontato il tema dell’immigrazione nelle sue diverse sfaccettature. Insomma una vera e propria giornata multietnica.
Il 25 giugno saranno affrontati diversi temi fra cui quelli della sessualità in riferimento soprattutto ai giovani. Previsto un campo estivo.

«Il messaggio anche in questo caso ― interviene ancora Arianna Fiorenza ― è lo stesso: l’accoglienza dell’altro, l’integrazione, l’inclusione di chi, purtroppo ancora anche a Terrasini è percepito come diverso».

Prima di concludere consentiteci una considerazione: non poteva esserci Patrocinio miglior di questo da parte del Comune e dell’Assessorato ai Servizi sociali.


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

,
Leggi articolo precedente:
scale comune
TAGLIO ORE AI DIPENDENTI PRECARI DEL COMUNE: LE OPPOSIZIONI PRESENTANO UNA MOZIONE

  Dopo le forti polemiche delle settimane scorse fra sindacati e amministrazione, giunge ora sul tavolo del Consiglio comunale di...

Chiudi