ULTIMORA. Eva Deak passa al Pd


Con uno stringato comunicato, la consigliera del M5S annuncia l’abbandono del movimento di Grillo e approda nel Partito Democratico. Reazione nel mondo politico terrasinese. I militanti grillini: «Deve dimettersi immediatamente!». Il segretario del Pd Clemente Maniaci: «Benvenuta!». Il consigliere Giliberti: «E vedi che novità!».

13220936_10206426982537185_5489439466511873713_n

 


di Redazione


 

Era nell’aria. Anzi, già dalle prime battute di questa nuova amministrazione si è avuto subito sentore che alla consigliera Eva Deak, candidata a sindaco e poi unica eletta nella lista del M5S, il ruolo di oppositore stesse davvero stretto. D’altronde suo è stato il voto decisivo che consentì la chiusura dell’accordo tra il gruppo che fa riferimento al sindaco e l’altro del candidato sconfitto Antonio Giannettino, nell’elezione a presidente del Consiglio di Virginia Ferrigno, per non parlare poi della stretta “collaborazione” con il Primo cittadino su alcune problematiche.

E invece, ora, dopo le forti e dure prese di posizione della consigliera grillina nelle recenti vicende politico-amministrative fino alla Seduta consiliare dell’altro ieri sera, la notizia del clamoroso “salto” spiazza un po’ tutti, giungendo sul tavolo delle radazioni locali come un fulmine a ciel sereno.

Con un comunicato di poche righe – che pubblichiamo in fondo pagina – Eva Deak, dunque, annuncia il suo passaggio al PD e, di conseguenza, alla maggioranza che sostiene il sindaco Giosué Maniaci. Un’inversione di marcia improvviso di cui non si riesce ancora cogliere fino in fondo la portata.

Non si sono fatte attendere le reazioni, a cominciare dal gruppo di militanti storici del M5S di Terrasini. «Deve vergognarsi, deve dimettersi subito dalla carica di consigliere che gli elettori del M5S le hanno conferito con il loro voto».
Positiva, ovviamente, la reazione del PD terrasinese: «Diamo il nostro caloroso benvenuto a Eva Deak – scrive in una nota il segretario locale Clemente Maniaci. Il Pd è un partito aperto a tutti».
Critica invece l’opposizione. Laconico il commento del consigliere Dario Giliberti: «La Deak passa al PD? Ma davvero? E quale sarebbe la novità?».

maniaci e giliberti

Il Segr. del Pd Clemente Maniaci e il Cons. di “Terrasini Unica” Dario Giliberti

 


Ma ecco il comunicato integrale con il quale la Deak annuncia il suo passaggio al PD.

«La mia esperienza istituzionale mi ha condotto a maturare profonde riflessioni. Ho iniziato così un percorso finalizzato a offire a Terrasini una stabilità amministrativa idonea ad affrontare le problematiche del paese. Un percorso che ho concluso oggi con la decisione di abbandonare il Movimento Cinque Stelle al quale devo comunque la mia formazione politica e che non finirò mai di ringraziare, per aderire al Partito Democratico. Di conseguenza, cambia la mia collocazione in consiglio comunale: nel corso della prossima seduta dichiarerò il mio sostegno al sindaco Giosué Maniaci. Ringrazio i miei elettori, gli amici del meet up di Terrasini, i deputati nazionali e regionali del M5S per il sostegno finora ricevuto».

Terrasini, 1 aprile 2017


UN GIORNO E UNA DATA DA NON DIMENTICARE, DUNQUE.
Seguiremo l’evolversi di questo terremoto politico, fornendovi ulteriori dettagli nelle prossime ore.


 

Commenta su Facebook
Leggi articolo precedente:
copertina consiglio 30 marzo
NO UNANIME DEL CONSIGLIO AL CENTRO DI STOCCAGGIO

  Il Consiglio comunale di ieri sera ha sicuramente rimesso al centro il proprio ruolo politico di controllo e indirizzo....

Chiudi