Arriva il “Pon Metro” con un sacco di milioni per i Comuni del Palermitano, Terrasini inclusa

 


90 milioni per mobilità, energia, inclusione sociale. Terrasini, col  nostro Sindaco Giosuè Maniaci, tra i firmatari dell’intesa. Ieri pomeriggio l’importante riunione e la firma dei 65 sindaci alla presenza di Claudio De Vincenti, ministro della Coesione Territoriale e del Mezzogiorno e del sindaco capofila Leoluca Orlando. Al centro le dinamiche di integrazione e di sviluppo provinciali e regionali.

giosuè maniaci

Il Sindaco Giosuè Maniaci ieri a Palazzo Comitini mentre firma il “Patto”

Con l’anno in corso – secondo quanto si apprende –  Terrasini farebbe parte dei primi otto Comuni che potranno beneficiare dei finanziamenti; a scaglioni tutti gli altri entro il 2023.

“Patto per il Pon Metro Città di Palermo” è denominato il fondo proveniente dal Po-Fesr e dal Fondo sociale europeo per lo sviluppo dell’area metropolitana. 90 milioni di investimenti che verranno impiegati in settori della mobilità, della innovazione e inclusione sociale, della efficienza energetica. Otto i Comuni interessati nel 2017 il resto a scaglioni entro il 2023.

Ieri pomeriggio a Palazzo Comitini, i 65 sindaci del Palermitano hanno sottofirmato il “Patto” alla presenza – come s’è detto – del ministro Claudio De Vincenti e del sindaco della Città metropolitana, Leoluca Orlando.

Imminente anche lo sblocco di altri investimenti, come il Bando per le periferie. Entro gennaio il CIPE renderà disponibili le risorse per tutti i progetti esecutivi. Ai 41 Comuni interessati arriveranno 58 milioni di euro. Il governo nazionale nella scorsa legge di Stabilità ha deciso di finanziare tutti i progetti esecutivi.

«Gli obiettivi del Pon Metro Palermo – ha dichiarato De Vincenti – sono decisivi sia per la qualità della vita dei cittadini sia per le possibilità di ripresa economica del territorio, di ambiente favorevole alle attività produttive, oltre che alla vita sociale. Tutta l’area metropolitana e il patto che firmate oggi è una testimonianza di voler andare avanti e di riprendere in mano il proprio destino. Forse Palermo non è l’ombelico del mondo, ma di certo è un punto di riferimento per il Mezzogiorno, la Sicilia e l’Italia».


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

Leggi articolo precedente:
villa scritte copertina (1)
I CRETINI DI VILLA SAN GIUSEPPE

  Il muro della Chiesa Madre sporcato da scritte e disegni osceni. E poi risse quotidiane di gente d'ogni risma....

Chiudi