“Ce ne ricorderemo, di questo pianeta”. Personale fotografica di Pino Manzella

 


Domenica 30 Ottobre 2016 alle ore 18.00 al Margaret Cafè di Terrasini

in Via V. Madonia 93 sarà inaugurata la mostra fotografica di Pino Manzella intitolata “Ce ne ricorderemo, di questo pianeta” promossa e curata dall’Ass.ne Asadin con la collaborazione di Evelin Costa.

La mostra sarà presentata dalla Prof.ssa Lavinia Spalanca che curerà anche la selezione di alcuni testi e poesie sul tema che saranno letti durante l’inaugurazione.

pino-manzella-ce-ne-ricorderemo-di-ok-copia

“Ce ne ricorderemo, di questo pianeta”. Con questa epigrafe, tratta da Villiers de l’Isle-Adam, Leonardo Sciascia si congeda dalla vita prospettando, col beneplacito dello scrittore simbolista, un interesse per l’esistenza terrena oltre la morte, e una promessa d’avvenire – scommessa di pascaliana memoria – che dischiude ipotesi metafisiche. Ed è con quest’enigmatica sentenza che abbiamo intitolato la mostra di Pino Manzella, una galleria di vivide istantanee in bianco e nero in omaggio alla morte o, meglio, alle tombe dei grandi – da Pirandello a Sciascia, da Kafka a Vian – a conferma che l’arte, e la sua memoria imperitura, sopravvivono al disfacimento.  […] (di Lavinia Spalanca)


MANZELLA

Pino Manzella

Pino Manzella nasce a Cinisi (PA) nel 1951. Studia Lingue e Letterature Straniere e si laurea all’Università di Palermo. Fin dai primi anni Settanta disegna manifesti e vignette per le attività politiche e culturali animate da Peppino Impastato nel Circolo Musica e Cultura prima e a Radio Aut poi. La Sicilia, con i suoi eccessi di luce e le ombre della sua storia, è il centro ossessivo della sua ricerca artistica. Dagli anni Settanta espone in mostre personali e collettive ed in rassegne di carattere nazionale ed internazionale. Pino Manzella, appassionato di fotografia, è tra i soci fondatori dell’Ass.ne culturale/fotografica Asadin nata nel 2007 al fine di promuovere e diffondere la cultura fotografica e dell’immagine in generale e l’impegno verso tematiche rivolte alla salvaguardia del territorio, all’affermazione dei diritti umani e dell’equità sociale.


La mostra sarà visitabile presso la sala espositiva del Margaret Cafè fino al 19/11/2016 tutti i giorni dalle 9.00 alle 23.00.


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

Leggi articolo precedente:
copertina-spazzatura
RACCOLTA DIFFERENZIATA: L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PRECISA A MUSO DURO

  RACCOLTA DIFFERENIZATA. In un Comunicato Stampa, che pubblichiamo integralmente, diramato sul finire della settimana appena trascorsa, il sindaco Giusuè...

Chiudi