ARRESTO E DENUNCE. ANTIDROGA DEI CARABINIERI DI TERRASINI

 


copertina carabinieri

 

 

Operazione antidroga dei carabinieri di Terrasini con un arresto e tre denunce. In una nota, l’apprezzamento del Sindaco e dell’Amministrazione.

Questo il risultato dell’operazione condotta e portata a termine la scorsa notte dalla Stazione dei Carabinieri di Terrasini guidata da poco più di un mese dal Maresciallo Giuseppe Balducci.

via dei milleL’operazione, nell’ambito delle attività di controllo del territorio, si è svolta nella zona di via Dei Mille, vicino la Chiesa Maria SS. Della Provvidenza. Nel corso dell’intervento i militari dell’Arma hanno constatato anche che gli acquirenti e assuntori della droga erano minorenni e nuclei familiari. Le indagini sono ancora in corso.

In riferimento a ciò, il Sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci, e l’Amministrazione esprimono vivo compiacimento per l’impegno volto ad un serrato controllo del territorio da parte delle Forze dell’Ordine.

«Desidero ringraziare pubblicamente – afferma il Sindaco Giosuè Maniaci in una nota diffusa questa mattina – il Maresciallo, i Carabinieri di Terrasini e la Compagnia di Carini per l’efficace operazione portata a termine la scorsa notte e per la professionalità e la serietà della loro costante azione che, con impegno concreto, contribuisce a contrastare la criminalità e lo spaccio di sostanze stupefacenti nel nostro territorio. Al nostro incoraggiamento si aggiunge l’auspicio che si prosegua su questa strada per garantire maggiore tranquillità e sicurezza alla cittadinanza».


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

3 comments on “ARRESTO E DENUNCE. ANTIDROGA DEI CARABINIERI DI TERRASINI
  1. Grazie al Maresciallo Balducci ed al suo team. Finalmente si fa qualcosa di serio a terrasini per salvaguardare la salute di ragazzi e di giovanissimi.

  2. complimenti all’Arma per quest’azione! purtroppo il consumo di droghe a terrasini è spaventosamente alto. l’azione del drogarsi rimane un triste modo per superare il fatto che non si sa attingere da sè stessi, che non si riesce ad autoprodurre il proprio benessere emotivo, non si crede nella propria creatività ed in se stessi in generale, mentre ci si omologa tristemente ad un costume deleterio che tra l’altro coinvolge sempre di più le fasce giovanissime. nell’eventualità che, tra i lettori di questo giornale, ci fossero consumatori abituali di svariati tipi di droghe, cosa che non mi sento assolutamente di escludere a priori, voglio cogliere l’occasione per fare una breve riflessione, pesante come un macigno, e lo faccio ponendo una domanda: sapete quanti morti ammazzati, comprese famiglie intere con bambini, ci sono dietro la vostra bamba del cazzo? non vi accorgete di essere sostenitori della criminalità a livello locale e mondiale nonchè i fautori del vostro degrado, della vostra instabilità, del vostro vuotu spirituale e morale, tra l’altro con grosso spreco di capitale? in poche parole, non sapevate ancora di essere dei tossici spersonalizzati senza senso critico, dipendenti da prodotti imbrattati di sangue e che chiedono alla droga che il tempo su questa terra scorra rapido e indolore perchè non lo sapete riempire? po’racci!

    • Caro Marco io ti conosco in quanto ero amico del tuo papa’,e per questo nitro rispetto e simpatica nei tuoi confronti.Condivido in pieno la tua riflessione,ma purtroppo dietro a tante vittime della droga c’e una sitiazione di degrado come,famiglie senza educazione cultura e tutto cio Che si puo’ aggiungere per far si che tal individui si perdano,e poi mancano fondamenta Cristiane,che non ti fanno capire quanto sia bella la vita.Un abbraccio.

Comments are closed.

Leggi articolo precedente:
copertina formica
“Prove Tecniche Di Comunicazione”, Un Racconto Di Giovanni Leone

  Un nuovo racconto di GIOVANNI LEONE ispirato alla vita familiare, ci induce a riflettere sull'isolamento dell'individuo, sul fatto cioé,...

Chiudi