PER DIECI EURO IN PIÙ (video intervista)


la flangia

SORGENTE “PIANO DEL RE”
Dieci euro è il prezzo della “flangia” omaggiata dai Cinque Stelle al paese. Ma le conseguenze negative prodotte dalla sua installazione potrebbero essere – il condizionale è d’obbligo – molto più consistenti.
Intanto questo disco di ferro, che avrebbe dovuto tappare una falla, ne apre altre e finisce con l’assumere significato politico-simbolico tanto che, per dirla con le parole di Dario Giliberti, «si è consumato il “Patto politico di Piano del Re” tra Maggioranza e 5 Stelle». Vediamo di che si tratta.

 

di Giuseppe Ruffino

 

Basta una semplice “flangia”, montata a mo’ di tappo in una tubazione, per accendere lo scontro fra opposizione da una parte e maggioranza e 5 Stelle dall’altra. Anzi, a dire il vero, per ora l’attacco è venuto soltanto da una parte, l’opposizione, e magari, alla fine, ci accorgeremo tutti che si è statato di una tempesta in un bicchier … d’acqua.

flangia prima e dopo

PRIMA E DOPO

Tutto, dunque, a causa di un semplice disco di ferro contornato da fori dal misero costo di una manciata di euro? Nient’affatto. C’è, soprattutto, qualcosa di “politico”, che l’opposizione non riesce a digerire: il connubio tra maggioranza e la consigliera 5 Stelle.

Ricordate? Il sindaco Giosuè Maniaci, esattamente il giorno dopo il suo insediamento, invitato dalla consigliera, corre a “Piano del Re”, a dodici chilometri dal centro abitato, per rendersi conto di persona di cosa stia succedendo intorno alla principale e forse più antica condotta idrica del paese. E lì, dal dire al fare corre poco: la flangia, ora incriminata, viene senza indugio montata dagli operai al seguito, col consenso di un tecnico comunale.
(Nostro precedente servizio clicca qui).

flangia corpo testoDieci euro, dunque. Tanto è costata alla consigliera 5 Stelle la “flangia” che ha omaggiato al paese. Ma le conseguenze prodotte  – a sentire l’intervista rilasciata dal Gruppo di opposizione consiliare “Terrasini Futura” potrebbero essere pesanti (noi, ovviamente, usiamo il condizionale).

Effettivamente, giunti sul posto con la telecamera  (questa volta invitati noi dall’opposizione), abbiamo avuto una brutta sorpresa tanto che sarebbe urgente e interessante sentire il parere di qualche tecnico. Ieri stesso, nella mattina, abbiamo infatti cercato di contattarne uno, ma la chiusura è stata netta, quasi infastidita, come stessimo chiedendo lumi sulla condotta idrica di un’abitazione privata. Pazienza!

Comunque, va anche ricordato che quella sorgente, che ha dissetato decine di generazioni di terrasinesi, si porta con sé da decenni un groviglio di problemi e di insidie. Insomma, una croce per i residenti e gli amministratori di tutte le epoche.

L’intervista ai consiglieri di “Terrasini Futura”

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

,
5 comments on “PER DIECI EURO IN PIÙ (video intervista)
  1. Invece di addossarsi reciprocamente la colpa del dissesto che a quanto pare è di annosa natura perchè non si provvede a trovare il punto in cui parte la perdita e tutti assieme provvedere a tapparla. Al solito, il gioco del ” sono più bravo io ” per la visibilità televisiva. Smuovetevi !!!!

  2. E che cosa è successo? Dopo anni di reiterate richieste da parte di nostri compaesani e, in ultimo, in appoggio, del M5S, i consiglieri di opposizione di "Terrasini futura" si sono svegliati e sono andati a guardare l'acqua che sgorgava da Piano del Re anche dopo l'immissione della flangia donata dal M5S. E hanno gridato allo scandalo, contentissimi di potere dimostrare che non solo l'ex Amministrazione non ha saputo risolvere il problema (cioè loro stessi! ), ma neanche la nuova. Però, carissimi consiglieri, questo Sindaco è prontamente accorso per verificare quanto lamentato dai suoi compaesani, mentre voi ve ne siete stati seduti, e neanche avete disposto che tecnici del Comune provvedessero a verificare e riparare la perdita. Ora, per motivi di mera opposizione ve ne andate a fare dimostrazioni ridicole e senza senso, che riescono soltanto a stimolare giuste reazioni di sdegno nei vostri confronti. Certamente dispiace avere perduto il potere !! Lo capisco !! Andreotti diceva che: "il potere logora chi non ce l'ha". Ma rassegnatevi, io al vostro posto adesso farei una opposizione dignitosa, e per ovvi motivi. Il nuovo Sindaco, tra l'altro, mi pare disposto a fare sue giuste richieste, da qualsiasi parte vengano ! Anche dal M5S che, come voi è tra gli oppositori. Ma cari consiglieri, dopo anni di mal governo (e non mi riferisco al problema immondizie, che continua, infatti ad essere un problema!), cercate, perlomeno, adesso che non avete più "qualcuno" che vi trattiene, di fare una dignitosa e signorile opposizione, nel rispetto di chi, da anni, ha avanzato richieste inascoltate, sofferto, e aspettato che finalmente il muro di gomma che il "qualcuno" aveva eretto, cadesse. Basta con le ridicolaggini ! I terrasinesi sono tolleranti, e lo hanno dimostrato, ma non stupidi !!!

  3. Chi andando in visita a Roma non si è dissetato qualche volta dalle fontanelle sparse soprattutto nel centro storico ? I famosi " nasoni " così chiamati per il rubinetto ricurvo. Forse non tutti sanno, ed io pur essendo romano, l'ho scoperto qualche tempo fa, che quei "nasoni", oltre a dissetare gratuitamente il popolo, servivano per stabilizzare la pressione idrica dell'acquedotto romano. Ormai da qualche decennio, per non sprecare l'acqua queste fontanelle sono provviste di una rotella metallicata che ne chiude il flusso. Adesso scopriamo che a Terrasini, volutamente si sprecava acqua perchè le condutture così fatiscenti, non erano in grado di sopportare la pressione dell'acqua. A Roma, l'acqua è diretta e non è razionata giornalmente. A Terrasini, si. Si fa tanto parlare, ormai diventato agomento stucchevole, del presunto inciucio tra maggioranza e la rappresentante Eva Deak, che per dimostrare ciò, tutta la compagine ex Cucinella si è recata sul posto a dimostrazione dell'inutilità della flangia. Questo solo interessa. Non interessa che a Terrasini, si raziona l'acqua e che la flangia a dir loro, avrebbe consentito di recuperare l'acqua che così veniva sprecata, a danno della collettività. Ma in tutti questi anni, e mi riferisco alle amministrazioni precedenti, compresa l'ultima, perchè non si sono attivati per risolvere il problema ? C'era da fare lo scalo di alaggio, più importante dell'acqua ai propri concittadini ? Ogni tanto occorre avere un pizzico di dignità e di pudore e lavorare per il bene, ripeto, solo per il bene del paese.

  4. Comunque c’è da ridere….ma in questi cinque lunghi anni al Comune voi “Superuomini “com’è che non avete risolto nulla…..pardon quasi nulla.

Comments are closed.

Leggi articolo precedente:
tag capo rama
TERRASINI, SEI STATA TAGGATA!

  L’insostenibile leggerezza della munnizza dà lo spunto (staremmo per dire, “l’ispirazione”) all’amministratore dell’area tecnica FABIO PALACINO, per intervenire sul...

Chiudi