Inizia La Festa Di Settembre: Comunicato Stampa Del Comune e Nota a Margine Della Redazione

 

11915762_10153642569372835_3042506425345016836_n

COMUNICATO STAMPAcomunicato 2

______________________

locandina minutellaNOTA DELLA REDAZIONE

Basta digitare su Google “Massimo Minutella+Terrasini” per ottenere centinaia di risultati e contare tutte le volte che Terrasini ha avuto a che fare con il presentatore palermitano. L’ultima nemmeno nove mesi fa, in occasione della tanto criticata notte di capodanno in piazza Duomo, quando lo showman si permise di criticare fermamente un gruppo di terrasinesi che si era detto contrario alla manifestazione dell’ultimo dell’anno, ospite la cantante Spagna.
Qualcuno sui social network scrisse “alla faccia dei gufi” ricevendo l’apprezzamento dello stesso Minutella. Nove mesi di assenza, con la speranza forse che quella brutta pagina venisse dimenticata, per ritornare a Terrasini con i compagni di viaggio di sempre: Lab Orchestra e Qbeta e, dulcis in fundo, la Soc. Coop. “Il Melangolo” (come è a tutti noto fa riferimento a un assessore di punta della Giunta Cucinella), organizzatrice storica di “Scrusciu”.
Il tutto inserito in un equivoco programma che comprende i festeggiamenti in onore di Maria SS. Delle Grazie. Il sacro e il profano, insomma. O meglio, il sacro per scagionare il profano.
E qui ci sarebbe anche da chiedersi come mai Scruscio, manifestazione da sempre ospitata dal Comune di Cinisi, quest’anno si svolga invece a Terrasini.
Con tutto il rispetto per le capacità da bravo presentatore di Minutella, ci chiediamo  – come d’altronde molti terrasinesi –  perché lui e sempre lui. Da dove o da cosa proviene questo canale privilegiato?

La cronaca finisce qui, lasciando aperti degli interrogativi più che legittimi ai quali solo la politica  – essendo “coinvolto” il pubblico denaro –  può fornire le risposte. Ma più che legittimi sono i dubbi che queste risposte giungano.

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

3 comments on “Inizia La Festa Di Settembre: Comunicato Stampa Del Comune e Nota a Margine Della Redazione
  1. La manifestazione " Scruscio" si è sempre svolta a Cinisi, perché quest'anno a Terrasini e soprattutto a Palazzo D'Aumale con il film dedicato a Henri D'Aumale? (non Henry) Dopo il servizio del TG5 e le polemiche per un Museo che non registra da tempo alcuna attività (mostra delle collezioni, conferenze etc.), l'Amministrazione, con un colpo di genio, ha pensato di spostare la manifestazione proprio a Palazzo D'Aumale facendo seguito alle dichiarazioni del Sindaco che ha promesso che il Museo non sarebbe stato abbandonato. Allora, in fretta e furia, cosa organizzare per rivalutare la sede del Museo? L'estate volge al termine e gli spettacoli sono stati ormai realizzati. L'assessore Melangolico ha una brillante idea: "Spostiamo Scruscio a Palazzo D'Aumale, che non si dica che almeno una manifestazione non si è svolta lì…." "E che facciamo?" si sarà chiesto probabilmente il Sindaco. "Qualcosa di culturale tipo raccontare la storia del Principe Henri D'aumale…" "Si, ma chi potrebbe farlo? Chi effettivamente ne ha studiato e conosce la storia?" E l'assessore con un melangolico sorriso: ho io la soluzione: Massimo Minutella, lui può fare tutto. Ed ecco il ritorno del Deus ex Machina, sempre pronto a "dare una mano a Terrasini" paese al quale è affettuosamente legato senza scopo di lucro. Ecco la mia spiegazione e come immagino sia andata. Ma si sa, io sono una malalingua e quelli come me non vanno ascoltati. Però a pensarci bene…

  2. Mi chiedo: perché ogni manifestazione laica o religiosa diventa un momento per fare folklore, che non ha che vedere con il sacro. Era tradizione, ch sine per la festa della Madonna delle Grazie, l’ultima sera, prima dei giochi pirotecnici si ascoltasse in piazza un concerto di musica classica suonato dalla Banda del Paese. Begli intermezzi e pezzi di sinfonie. La Cavalleria Rusticana, Guglielmo tell, ecc. ecc. Possibile che a Terrasini le cose belle, la buona musica sia venuta a noia? Tutto il paese veniva ad ascoltare il concerto. Vogliamo risvegliare il paese? E le tradizioni? Lasciamole, rappresentano la cultura dei popoli. Le altre cose lasciamole ai giovani del sabato sera. Chi è buon intenditore, intenda!

Comments are closed.

Leggi articolo precedente:
copertina censoplano
PER ANGELO CENSOPLANO NON È MAI TARDI!

    SERVIZIO VIDEO Si avvia, nell'arco di pochi anni, a conseguire la seconda laurea. «C'è chi rinuncia a sentirsi vivo...

Chiudi