La Corte dei Conti Contesta il Bilancio 2012 Del Comune Di Terrasini

Secondo la Corte dei Conti il Comune di Terrasini ha alterato alcuni dati per evitare di sforare i limiti di spesa imposti dal patto di stabilità. Adesso gli amministratori potrebbero essere sanzionati.

foto bilancio 2012

È quanto emerge da un articolo pubblicato oggi (19.11.14) dal Giornale di Sicilia. È stato altresì contestato il ricorso alle anticipazioni di Tesoreria che ha prodotto una scopertura, a fine esercizio, di ben 790.000 euro.

A fare saltare i conti, secondo i giudici della Sezione di Controllo, sarebbe stata l’erronea contabilizzazione dei permessi di costruire che avrebbe avuto una influenza decisiva ai fini del rispetto formale del patto di stabilità.

Fra le altre contestazioni si sottolinea l’assenza del Comune all’adunanza pubblica del 1° ottobre e INGRESSO COMUNEl’errore di non aver presentato, in tempi utili, la richiesta di accesso ai fondi previsti dal decreto legge 35/2012.

Non ultima, la mancata indicazione nelle voci di spesa che non consente il controllo sul corretto utilizzo delle stesse oltre al notevole ritardo sull’approvazione del bilancio stesso rispetto ai tempi fissati.

Resta da sottolineare che i suddetti rilievi sono già stati riscontrati nel precedente anno sul rendiconto 2011 e sul bilancio di previsione 2012. L’interrogativo è se, a questo punto, anche i successivi bilanci saranno condizionati negli anni dal pesante fardello.

Il dubbio sarebbe più che fondato, in considerazione del fatto che l’Ente non ha proposto alcuna misura da adottare né, tanto meno, ha indicato specifiche azioni per rimuovere le suddette contestazioni.

Non è certo un bel momento, questo, per gli attuali inquilini di Palazzo la Grua. Qualche giorno fa la visita della Guardia di Finanza e ora i pesanti rilievi da parte della Corte dei Conti.

Ilde Cascio

 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

Leggi articolo precedente:
?????????????
“TERRASINI OGGI” E UN FINE SETTIMANA DENSO DI INIZIATIVE

Non è presunzione la nostra, né boria, ma una semplice e pura constatazione: è bastato che da alcuni mesi a...

Chiudi