La parcella dell’ingegnere sulla staticità del “mostro”

IMG_0707

Proseguendo sulla trasparenza amministrativa, ci sembra utile pubblicare copia della parcella che è stata liquidata all’ingegnere Giuseppe Palazzolo in relazione -si legge nell’oggetto- «alla consulenza per il calcolo strutturale per il progetto esecutivo per la realizzazione di una struttura in acciaio a servizio del Mercato del contadino». Suscita curiosità l’interrogazione delle opposizioni consiliari

(Per la cronaca, e solo per la cronaca, l’ing. Palazzolo, ex dipendente delle Ferrovie dello Stato, ha rivestito la carica di presidente del Consiglio comunale diversi anni fa e ha pure diretto l’”Ufficio Sicurezza” del Comune di Terrasini a metà Anni 2000,  con incarico a termine).

Ma ritorniamo alla parcella. Tutto in regola, per carità, un atto dovuto: tu mi dài l’incarico, io lo porto a termine, mi liquidi l’onorario previsto, e tutto è a posto.

PARCELLA 1

PARCELLA 2

PARCELLA 3

Le tre pagine della Determina del Capo Area VI, la riportiamo -come si è detto- non solo per contribuire alla trasparenza amministrativa, ma anche per dar conto e ragione ai nostri lettori di quante spese, piccole e grandi, sono previste quando si avvia la realizzazione di un’opera, fosse anche la più semplice. Il fatto è, però, che in questo caso, si stanno rivelando inutili in quanto conosciamo bene come è finita con quella struttura “in acciaio”.

E tuttavia un particolare incuriosisce alquanto. Le opposizioni consiliari, nella interrogazione di questi giorni indirizzata al sindaco, tra le richieste della documentazione da acquisire, chiedono anche «il parere del Genio Civile rispetto ai calcoli strutturali dell’opera in corso di realizzazione in Piazza Titi’ Consiglio».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Che bisogno c’era di chiederlo? Una ragione ci sarà.

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

One comment on “La parcella dell’ingegnere sulla staticità del “mostro”

Comments are closed.

Leggi articolo precedente:
L’angolo della satira: ‘NCHIA FIÙRA I MIEDDA!

(Ca ... volo che brutta figura!)        La giunta al completo si riunisce dopo che gli operai hanno...

Chiudi