Biblioteca comunale, l’Ass. ai Beni Culturali : «Nessun trasferimento, la Sezione Ragazzi rimarrà a Palazzo Cataldi».

di Antonio Catalfio
 
Nessuno stravolgimento delle attività della Biblioteca “Claudio Catalfio”, anzi potenziamento strutturale del settecentesco palazzo che la ospita. L’assessore ai Beni Culturali, Marina Randazzo precisa e divulga l’intervento dell’Amministrazione Cucinella sulla Biblioteca:
 

«Le opere per la ristrutturazione della Biblioteca Comunale di Terrasini, iniziate lunedì 9 giugno, sono state finanziate dal Gruppo di Azione Locale “GAL” Golfo di Castellammare. Il progetto per la realizzazione del “Centro culturale e ricreativo di Palazzo Cataldi” prevede il rifacimento dei prospetti, la ripresa dei tetti di copertura con sostituzione delle parti ammalorate, interventi di manutenzione interna ed il rifacimento degli arredi nella stanza che diventerà la vera e propria sede del centro culturale-ricreativo. La sala d’ingresso fungerà da front office, assumendo così una veste più consona. È prevista l’installazione di un ascensore -prosegue l’assessore- per raggiungere i piani superiori e di PC con collegamento alla rete itinerari rurali del Golfo di Castellammare.

La sezione libraria ragazzi, a dispetto dei rumorstrapelati, verrà trasferita interamente al primo piano.
L’Amministrazione Comunale intende mantenere la Biblioteca regolarmente aperta al pubblico durante lo svolgimento delle programmate attività di cantiere, si da continuare a garantire il servizio alla collettività.
Non potendo però ignorare che gli interventi di ristrutturazione comporteranno il temporaneo sacrificio di alcuni spazi interni e che i rumori di sottofondo ostacoleranno lo studio e la lettura degli studenti che ogni giorno frequentano Palazzo Cataldi, l’Amministrazione com.. ha deciso di trasferire l’emeroteca e la sezione narrativa adulti presso Torre Alba e di allestire al suo interno una sala lettura per gli utenti, i quali potranno così avere una piacevole alternativa alla rumorosa Biblioteca durante la stagione estiva.».
Quindi nessun trasferimento della “sezione ragazzi” a Torre Alba, che era trapelato nei giorni scorsi, idea che c’era stata, ma che in ogni caso sarebbe durata solo nel periodo estivo durante i lavori di ristrutturazione. Ne dà conferma anche il Capoarea dei Beni Culturali e Urbanistica, Arch. Aldo Carano: «La ditta che sta eseguendo gli importanti lavori di ristrutturazione della Biblioteca, avrebbe preferito la chiusura delle attività al pubblico, ma abbiamo insistito per la formula dei lavori e dei servizi sempre offerti alla cittadinanza, dopo un periodo di disagio restituiremo la Biblioteca alla città, più bella e funzionale. Inoltre, conclude Carano, il centro ricreativo culturale del Golfo di Castellammare, con la promozione delle culture del territorio, ben si innesta, completa e valorizza la Biblioteca stessa.». Nessuna notizia sul trasferimento degli uffici Turismo e Pubblica Istruzione a Torre Alba, che, visti i lavori in corso, sarebbe opportuna, mentre l’archivio storico verrà quasi sicuramente trasferito al piano superiore.

 

«Con l’apertura di Torre Alba -conclude Randazzo- non si esclude la possibilità di organizzare eventi culturali, mostre ed attività ludico-ricreative per bambini. Un restyling  necessario, dunque, per migliorare la qualità degli spazi fruibili dai cittadini e per restituire al settecentesco Palazzo Cataldi, fiore all’occhiello della cittadina terrasinese, il suo compito primario di sede della cultura.».
Già oggi le impalcature coprono le due facciate dell’edificio, con la speranza che i lavori si concludano presto e che la Biblioteca ritorni al suo splendore.

 

 

 
 
 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

TUTTI “PASSIAMO”, MA LE STRADE RESTANO!

  Questo pomeriggio (venerdì 30/5), come già ampiamente preannunciato, si svolgerà la cerimonia per intitolare a tre illustri personaggi del...

Chiudi