MOVIMENTI, COMITATI E ASSOCIAZIONI TERRASINESI SI INCONTRANO

 


L’incontro fra i rappresentanti delle varie componenti presenti a Terrasini, che solo in parte trovano rappresentanza nelle istituzioni locali, sarebbe avvenuto – stando alle notizie in nostro possesso – nella serata di ieri.

marcia_03

Un momento della manifestazione del 2005 contro il depuratore in zona Cala Rossa

Si tratterebbe di un primo importante passo maturato in queste settimane alla luce dei diversi e preoccupanti segnali provenienti dal Territorio e di cui il nostro giornale ha puntualmente dato notizia, primo fra tutti la sfrenata cementificazione che, in questi ultimissimi anni, ha avuto una brusca impennata oltre alla nota vicenda ancora aperta dell’impianto di stoccaggio rifiuti.

Obiettivo dell’incontro: definire una linea comune di azione per “Territorio e vivibilità”, fermo restando – viene sottolineato – l’autonomia di ciascun movimento, gruppo e associazione.

Insomma, niente di organico o di strutturale, ma sicuramente una sorta di intesa generale su un tracciato che di volta in volta potrà così essere meglio coordinato.

Infatti le varie componenti, che in passato hanno ottenuto significativi risultati sul fronte della difesa dell’ambiente (vale qui ricordare la vittoria ottenuta nel 2014 contro la così detta “stazione di trasferenza”), se da una parte hanno finora fatto sentire la propria voce e assunto posizioni certamente univoche, dall’altra hanno dato anche la sensazione di muoversi in ordine sparso. La “saldatura” odierna rappresenterebbe invece un fatto politico di estremo rilievo per il movimento nel suo complesso.

Le componenti interessate sarebbero – continuiamo a usare il condizionale – il Meetup “storico” del M5s (come noto, rappresentato in Consiglio); l’altro Meetup – di recente formazione – denominato “Terrasini in Movimento 2030“; il “Comitato Centro Storico“; il “Forum Ambiente Cala Rossa“; l’Associazione culturale Onlus “Peppino Impastato” e il “Comitato cittadini per l’Ambiente“. Le tre ultime sigle rappresentano le formazioni stroriche del movimento civico-ambientalista di Terrasini.

Ovviamente seguiremo gli sviluppi su un fronte che si presenta dal punto di vista politico e civile di notevole importanza.


In copertina un momento della manifestazione del 2014 contro la paventata “stazione di trasferenza” di Paterna.


 

Commenta su Facebook

LEGGI ANCHE

CONSIGLIO COMUNALE 2
CONSIGLIO COMUNALE GIOVEDÌ 8

  COMUNICATO DEL COMUNE Convocato il Consiglio Comunale. Giovedì 8 giugno 2017 alle ore 21.00

Chiudi